Storia del nudismo

Il Nudismo nasce in Germania verso la fine del Diciannovesimo Secolo.
Sul finire della Prima Guerra Mondiale si va ad estendere in pochi anni su quasi tutta l’Europa.
Il Nudismo prende piede soprattutto in Francia, in Danimarca, in Svezia e in Croazia. Fortunatamente però anche negli U.S.A., in Canada e in Australia Vi sono già spiagge e campeggi dove le varie famiglie Nudiste vanno a trascorrere le loro vacanze in piena libertà, praticando la Nudità totale all’aria aperta. In Italia invece i primi casi risalgono agli anni 60.

In vari paesi, in special modo negli U.S.A., i Nudisti vengono da subito classificati come gente sessualmente perversa. Iniziano le persecuzioni, le chiusure dei campeggi Nudisti (che non davano fastidio a nessuno) e a multare la gente nuda in spiaggia, mentre in Germania (dove il Nudismo è nato), Francia e Croazia il Nudismo richiama tantissime persone. In questi stati, infatti, si trovano le tre più grandi ed antiche spiagge Nudiste d’Europa e tantissimi Campeggi Nudisti (se ne contano 175 in Francia, 150 in Germania su un totale di 800 sparsi in tutto il Pianeta).

Oggi in Germania fare il bagno o prendere il sole stando completamente nudi è una cosa accettata dalla maggioranza assoluta dei tedeschi; In Danimarca, addirittura, le spiagge dov’è obbligatorio l’uso del costume sono la NETTA MINORANZA. Lo stesso accadeva nella ex Germania dell’Est (ai tempi del non rimpianto muro di Berlino), ma, per incentivare il Turismo, dopo la riunificazione delle Due Germanie molte spiagge e campeggi sono state riconvertite in tessili.

Il Nudismo propone la Nudità come fattore di benessere e di Salute per sè stessi. Il Nudista è colui che pratica il Nudismo. Il Nudista è colui che sta nudo ogni volta che la temperatura lo consente ed ovunque sia possibile star nudi, nel rispetto della legge e del buonsenso: a casa propria, nelle spiagge apposite, nei centri appositi, in barca, in montagna, al lago, sui fiumi, nei luoghi solitari. Il Nudista non è un pervertito. La nudità non ha nulla a che vedere con il sesso e la pornografia. La società sessuofoba nella quale viviamo si è abituata ad associare la Nudità con il Sesso. Le due cose fra loro non c’entrano nulla. Tutti nasciamo nudi e non v’è nulla di cui doversi vergognare. State pur tranquilli che se andrete in una spiaggia naturista (nudista), sarete nudi come tutti gli altri. Nessuno Vi guarderà. A nessuno importerà se siete grassi o magri, belli o brutti, calvi o con i capelli. E mano a mano anche Voi Vi abituerete e vedrete quanto è bello riscoprire il proprio corpo e sentirsi perfettamente a proprio agio con esso senza per forza girare dei videos pornograficos. Questa conquista dell’Animo non ha prezzo e forse non si può nemmeno spiegare. Si può solo provare.