IL GRUPPO AZIMUT-BENETTI CON IL 31° TAN: UN’ALLEANZA CHE FUNZIONA

p5rn7vb

DSC_4977

AzimutBenetti Logo

Il Gruppo, leader nel settore degli Yacht, partner fondamentale della 31° edizione del Trofeo

La nascita di Azimut Yachts risale al 1969, quando il giovane studente universitario Paolo Vitelli fonda la Azimut Srl, con la quale dà inizio a un’attività di noleggio di barche a vela. Già nel 1970 alcuni prestigiosi brand del settore nautico affidano alla giovane società la distribuzione delle loro imbarcazioni sul territorio italiano. Questa espansione segna l’inizio di nuovi orizzonti industriali in casa Azimut: non solo più distribuzione, ma anche e soprattutto design di nuovi yacht.

Nel 1985 Azimut sente ancora il bisogno di espandersi e di poter costruire in proprio, oltre che a fare design. Per questo motivo, acquisisce lo storico cantiere Benetti, con le sedi di Viareggio e di Livorno.

Proprio il passaggio all’interno del cantiere livornese Benetti, per via Edda Fagni, è stato l’ingresso messo a disposizione anche per il 31° Trofeo Accademia Navale e Città di Livorno, per il quale la società Benetti rimane punto cardine del passato, del presente e del futuro per la stessa realizzazione del Trofeo.

Azimut Benetti è il più grande network di produzione di megayacht e primo gruppo privato al mondo della nautica di lusso. Il Gruppo, a cui appartengono i prestigiosi marchi come Azimut Yachts, Benetti Yachts, Yachtique, Fraser Yachts, Marina di Varazze, Royal Yacht Moscow e Lusben. Quest’ultimo marchio, la Lusben, offre agli armatori di tutto il mondo centri di assistenza tecnica all’avanguardia, con strutture tecnologicamente avanzate, know how tecnico e personale specializzato. Presso i centri Lusben di Viareggio e Livorno, gli Armatori possono trovare l’assistenza di cui necessitano per mettere in atto ogni tipo di manutenzione, dai tagliandi programmati al refitting, fino alle ristrutturazioni complete o grandi trasformazioni di barche di ogni marca.

Presso la Lusben di Livorno è, invece, disponibile il più grande centro di assistenza per megayacht d’Europa: le strutture portuali possono contare uno shiplift da 2500 tonnellate e su un bacino galleggiante che permette di alare e varare yacht sino a 18000 tonnellate oltre ad un travel lift da 300 tonnellate. Grazie agli ampi spazi e alle diverse strutture di cui la società dispone, è possibile per gli operatori lavorare su diverse barche contemporaneamente. Le due aree a terra, infatti, di Viareggio e di Livorno, sono di 25000 mq per la prima e, addirittura, 130000 mq per l’area livornese.

Grazie agli accordi raggiunti quest’anno, la Lusben ha gentilmente offerto all’Accademia Navale di Livorno parte di quest’area, in particolare l’accosto 74 e le strutture logistiche collegate, per l’ormeggio delle 27 barche a vela d’altura partecipanti quest’anno alle classi IRC/ORC del Trofeo.

Va, quindi, posto l’accento su come il reciproco e consolidato supporto di queste due realtà storiche di Livorno, l’Accademia Navale e la Lusben, abbia concorso al buon esito di questa edizione della kermesse velica.